lions la guglia matilde di canossa, la guglia, Matilde di Canossa, lions club la guglia Matilde di canossa, canossa
Background Color:
 
Background Pattern:
Reset
Storia del club

Lions Club Reggio Emilia La Guglia - Matilde di Canossa

 

 

 

Codice: 47917

Omologato: 04/12/1987

Charter: 04/12/1987

Club Sponsor: L.C. Canossa Val D'Enza

Club Sponsonorizzati: L.C. Reggio Emilia Cispadana 1986

Numero soci: 35

 

Dal 1 Luglio 2012, il Lions Club Reggio Emilia " La Guglia" ed il Lions Club San Polo "Matilde di Canossa" si sono uniti per dar vita al Lions Club Reggio Emilia La Guglia - Matilde di Canossa

Insieme, unendo l'efficienza, la dinamicità e la determinazione che hanno sempre contraddistinto entrambi i Clubs, cercheremo di raggiungere gli obiettivi comuni che sono il punto di arrivo di un programma condiviso; tutto ciò inteso nel rispetto dei principi dell'etica lionistica.

 

 

 

Lions Club Reggio Emilia La Guglia

 

Nel centro della città, in piazza Gioberti sorge un obelisco alto 17,75 metri composto da sei blocchi di granito sormontato da una stella e detto da reggiani "La Guglia" che costituisce per essi un punto di riferimento. Innalzato del 1843 in occasione delle nozze do Francesco V d'Este e Aldegonda di Baviera, riproduce un obelisco costruito nel 1674 davanti al vicino portico dei servi per festeggiare l'incoronazione della Madonna della Ghiara. Questo più antico modello è riprodotto sul nostro guidoncino.

Ora è consacrato ai martiri delle libertà del 1821-31

 

 

Lion Club San Polo "Matilde di Canossa"

 

Il Lions Club San Polo "Matilde di Canossa " nato dalla trasformazione del Club Lioness "Matilde di Canossa" da sempre è stato contrassegnato dall'immagine della Gran contessa Matilde di Canossa, tratta da una miniatura del XII secolo di Donizone di Canossa.

Matilde potente feudataria ed ardente sostenitrice del Papato nella lotta per le investiture, dimostrò una forza straordinaria arrivando a dominare tutti i territori italici a nord degli Stati della Chiesa, nonostante sia vissuta in un epoca dove le donne erano considerate di rango inferiore.